Cremini

Per chi non li conoscesse i cremini sono quei cioccolatini tipici piemontesi composti da tre strati di cioccolato, arricchiti con la pasta di nocciole. Perfetti per accompagnare un caffè con gli amici o per una coccola post-cena.

Velocissimi da fare, finiscono in un attimo. Uno tira l’altro. Sarà la loro scioglievolezza a renderli così irresistibili?!?!

Per la preparazione potete optare per della pasta di nocciole già pronta (la trovate nei negozi di prodotti per pasticceria) o, come preferisco, potete farla voi in casa (con il Bimby ci vogliono pochi minuti).

 

Da uno stampo 15×15 escono circa 30-40 cremini (il numero dipende da quanto li fate grandi)

Pasta di nocciole

180 gr di nocciole

Cremini

300 gr di cioccolato al latte

150 gr di cioccolato bianco

120 gr di pasta di nocciole

 

Preparazione

Pasta di nocciole:

Mettere le nocciole in un mixer/frullatore ed azionarlo alla massima velocità in più riprese ognuna da circa 10 secondi. All’inizio si formerà una polvere. Raccogliere sul fondo e continuare a tritare ad intervalli fino a quando le nocciole non cominceranno a rilasciare il loro olio. Lavorare fino a che non si ottiene una pasta. Tenere da parte.

Cremini:

Sciogliere 150 gr di cioccolato al latte a bagnomaria o al microonde ed aggiungervi 40 gr della pasta di nocciole. Versare nello stampo ricoperto con carta forno e mettere in frigo per 5-10 minuti.

Intanto sciogliere il cioccolato bianco a bagnomaria o al microonde ed aggiungervi 40 gr della pasta di nocciole. Versare sul primo strato ormai solidificato. Rimettere in frigo e preparare l’ultimo strato sciogliendo il cioccolato ed aggiungendovi i 40 gr di pasta di nocciole. Versare anche quest’ultimo sugli strati precedenti e lasciare almeno un paio d’ore in frigo.

Una volta solidificato tirate fuori il blocco dallo stampo e ricavare i quadrati usando un coltello liscio.

 

 

Piccoli suggerimenti

Giusto due righe su come sciogliere alla perfezione il cioccolato nel forno a microonde. Più veloce rispetto al bagnomaria, questo metodo può nascondere qualche piccola insidia dato che il calore è dato tutto insieme e il cioccolato rischia di “bruciare”. Il segreto sta nel sciogliere il cioccolato ad intervalli.

Si parte fondendo il cioccolato alla massima potenza per 30 secondi. Si mescola (solitamente dopo questo tempo il cioccolato non è per nulla sciolto ma mescolate comunque) e si aziona il microonde per altri 20 secondi. Si mescola di nuovo e si aziona per altri 10 secondi. Se ancora non è completamente sciolto si prosegue con altri intervalli da 10 secondi ciascuno, fino a quando non è totalmente fuso.

Potete anche sperimentare nuove “combinazioni”. Perchè non sostituire il cioccolato bianco con quello fondente o la pasta di nocciole con quella di pistacchi?

Date sfogo alla vostra fantasia!

SalvaSalva

Leave us a Message